perfect day wedding planner rimini lecce

Abbiamo notato che le domande più frequenti sui forum e sulle community dedicate al matrimonio riguardano la parte economica dello stesso: chi deve pagare?

In questo il galateo non ha dubbi, ma è anche vero che oggigiorno si arriva al matrimonio che già si convive e quindi si tende a dividere le spese a metà o attingendo ad un fondo comune.

Ma se non si fa a metà, quali alternative ci sono?

Il galateo parla chiaro, quando si tratta del matrimonio, dividendo espressamente le spese tra la famiglia dello sposo e quella della sposa.

La famiglia della sposa dovrà far fronte a:

  • spese tipografiche e di spedizione degli inviti e delle partecipazioni di matrimonio;
  • bomboniere e confetti;
  • acquisto dell’abito da sposa;
  • preparazione del corredo;
  • spese della cerimonia, comprensive dell’addobbo floreale sia della Chiesa che del ricevimento;
  • offerta per la Chiesa;
  • abiti delle damigelle e dei paggetti che dovranno essere in numero pari e l’ordine di ingresso vedrà dare la precedenza ai paggetti, quindi la sposa al braccio del padre e dietro le damigelle a sorreggere il velo;
  • mezzi di trasporto per la sposa e per il suo seguito;
  • spese per il ricevimento;
  • la musica;
  • spese per il servizio fotografico.
  • acquisto del mobilio della camera da letto, fatta eccezione del materasso.

La famiglia dello sposo si occuperà invece delle seguenti spese:

  • acquisto della casa coniugale;
  • arredamento della casa coniugale fatta eccezione della camera da letto;
  • materasso per la camera da letto;
  • l’anello di fidanzamento e le fedi nuziali;
  • bouquet;
  • fiori da portare all’occhiello sia per lo sposo che per i testimoni;
  • automobile per condurre lo sposo ed i propri testimoni nel luogo di celebrazione della cerimonia;
  • il regalo per i testimoni che dovrà essere la bomboniera che si è scelta per gli altri invitati, ma più grande e preziosa da consegnare ufficialmente alla fine del ricevimento di nozze;
  • dulcis in fundo il viaggio di nozze.

In alcune regioni la tradizione vuole che sia la futura suocera a comprare l’abito della sposa, ma diciamo che la regola “pende” verso la famiglia della sposa.

A questo punto avete solo due possibilità: dividere equamente o rifarvi al bon ton, cosa scegliete?